Aquilee di Enrico Fruch

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Adriano Degano  

 

Curriculum vitae

   
 

 

 

DEGANO ADRIANO nato a Povoletto (Udine) il16/09/1920, giornalista, pubblicista - dottore in lettere – diploma di tecnico esperto in Pubbliche relazioni.  Residente a Roma. Cav. di Gran Croce al merito della Repubblica; Commendatore dell’Ordine del Santo Sepolcro; Accademico (“Magnus” a vita ) de :Accademia Teatina Internazionale,per le scienze  (Chieti); Accademico degli Incamminati ( Modigliana – Forlì); Accademico dell’internaz. Burckardt; Accademico Tiberino di Roma; Membro del Corpo Accademico di  Storia di Deputazione Patria del Friuli (Ud. 1997); Consigliere di “Friuli nel Mondo” ; Presidente dell’UCEMI –Federazione Internazionale Associazioni Cristiane degli Emigranti italiani. E' sposato da oltre 60 anni con Diana Peresson.

 
 

Tenente onorario, già comandante di Battaglione; responsabile del Mandamento di Cividale dei gruppi di Azione Patriottica ( FdG 1944-45);

 
 

Promotore e Presidente del Comitato per la realizzazione dell’asilo infantile di Povoletto ( poi scuola media, ora Municipio);Con  la donazione di oltre 2000 volumi , ha promosso l’istituzione della biblioteca Comunale;

 
 

Socio vitalizio della “Dante Alighieri” – Roma;

 
 

Dirigente Generale , già dirigente dell’Ufficio Rapporti Internazionali INPS  e membro  del Comitato consultivo della CEE per la sicurezza sociale dei lavoratori migranti  ( Bruxelles) – 1974 –1979;

 
 

Presentatore di proposte di legge  a favore dei lavoratori migranti. Ha collaborato alla stipula di numerose convenzioni internazionali; in particolare ha proposto sostenuto davanti alla Commissione Affari Costituzionali della Camera l’art. 8 della L. 153/69 che concedeva agli italiani emigranti la pensione minima italiana sulla base dei periodi di servizio militare prima di occuparsi presso  Stati convenzionati con l’Italia ( emendamento accettato e sostenuto dal Ministero del Lavoro sen. Toros);

 
 

Già dirigente dell’ufficio rapporti internazionali INAS/CISL; membro del Comitato esecutivo CIDA; vice segretario nazionale del Sindacato dirigenti INPS;

 
  Fa parte della Commissione CNEL sui problemi previdenziali (1969);  
 

Ha proposto (1974) in seno alla CEE l’armonizzazione dei regimi di sicurezza sociale  nella Comunità europea; l’unificazione dei sistemi di pagamento delle pensioni negli stati CEE; il riconoscimento del diritto ai versamenti volontari in Italia agli invalidi rimpatriati dalla Svizzera per conservare il rapporto assicurativo per il percepimento della pensione svizzera (divenuto accordo italo-svizzero);

 
 

Membro (Vice presidente 1972 –1988) del Comitato Regionale Emigrazione del FVG; Consigliere “Ente Regionale Migranti” (UD); Consigliere della Società Filologica Friulana ( 1947 –1962); Vice Presidente della FACE  ( 1952 – 1961); Presidente nazionale Circoli Culturali INPS; Presidente dell’Auto Club Turistico INPS;

 

Premio  “Alare d’Argento” dell’E.P.T. per l’opera a sostegno della friulanità (1973); medaglia d’oro dell’E.P.T. di Roma ; medaglia  d’argento dell’ENAL di Udine;

 

Presidente del “Fogolâr Furlan” di Roma ( dal 1974  e già vice presidente dal 1962.). Ha tenuto conferenze in Italia e numerose città estere; è autore di pubblicazioni scientifiche e letterarie;

 
 

Ha ideato e realizzato 9 edizioni del  Premio “Giovanni da Udine”- Presenza friulana a Roma  e nel Lazio – L’Ottava e la Nona edizione hanno avuto luogo in Quirinale, il 12-03-1999 e il 22-11-2004,  rispettivamente con i Presidenti della Repubblica  Scalfaro e Ciampi. Alla Decima edizione, svoltasi in Campidoglio l’8 novembre 2010, il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano ha concesso medaglia d’oro e targa.

 
Ha curato l’emissione della medaglia del 60° del Fogolâr su conio di Guido Veroi.
 

Nel 60° del Fogolâr (2010) ha organizzato con Friuli nel Mondo il convegno dei Fogolârs d’Italia e le celebrazioni per il 650° giubileo della Madonna di Monte Lussari portata a Roma in udienza dal Santo Padre Benedetto XVI al quale ha donato un calice d’argento d’arte francese dell’Ottocento e una patena d’argento.

Nel 2011 ha organizzato il concerto  per il 150° dell’Unità d’Italia in onore di Roma Capitale in piazza del Campidoglio alla presenza del Sindaco di Roma, on. Gianni Alemanno, e di Povoletto, Alfio Cecutti, nel quale si è esibita, con la presentazione del giornalista Gianni Bisiach, la Scuola Musicale “Euritmia” di Povoletto diretta dal m° Franco Brusini.

Premio internaz.“Cronaca 1977;
  Premio “Artefici  cristiani dal mondo del lavoro” – Milano –1992  
  Premio “Acquario d’oro” - Fregene – 1997;  
  Premio “Nadâl furlan” – 1993 – Buia;  
  Premio “Marcello Olivo” –Lignano – 1998;  
  Premio Epifania – Cavalieri del Friuli – Tarcento – 2003;  
  Premio della Simpatia – Roma - Campidoglio 1993;  
 

Premio”Paul Harris Yellow” del Rotary Internz. Per l’attività svolta come coordinatore regionale Lazio per la campagna vaccinazioni nel Terzo Mondo ( Polio Plus);Cittadino onorario di Venzone (UD) e di Povoletto (UD);

   
 

Premio Merit furlan 2009;

   
 

Medaglia d’Oro del Presidente della Regione Friuli Venezia Giulia l’8 novembre  2010;

   
 

Sigillo dell’Università di Udine 2011;

   
 

Premio Udine Città della Pace dell’UNESCO, il 19 dicembre 2011, con Medaglia d’Oro del Presidente della Repubblica on. Giorgio Napolitano.

   
 

Ha diretto i “Quaderni della FACE” e dirige la rivista “Fogolâr Furlan” e l’Agenzia stampa “Presenza friulana". Ha pubblicato numerosi articoli di arte, letteratura e storia su giornali e riviste;

   
  Ha organizzato mostre d’arte a Udine, Lignano, Roma, Latina, Aprilia, ecc.;    
 

Ha promosso ed organizzato la mostra “50 anni di Friuli a Roma “.(L’Agostiniana 10 aprile – 05 maggio 2002) sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica ed il Patrocinio delle Regioni Friuli Venezia Giulia e Lazio e del Comune di Roma inaugurata dal Presidente della Camera, on. Pierferdinando Casini, e dal Card. Fiorenzo Angelini;

   
 

Ha coordinato l’edizione del documentato volume-catalogo (288 pagine), edito dalla Regione Friuli Venezia Giulia per tipi dell’AGRAF.

   
 

Ha pubblicato nel 2007 il Volume Friuli - Natura, geologia, storia, paesaggio e arte  di A. Degano,  Bruno Martinis (accademico dei lincei) e foto di Elio e Stefano Ciol per i tipi di Chiandetti Editore.Ha coordinato l’edizione del documentato volume-catalogo (288 pagine), edito dalla Regione Friuli Venezia Giulia per tipi dell’AGRAF.

 

 

 

Nel 2009 pubblica  il volume autobiografico  “Paulêt mi sovèn… Povoletto mi ricorda… Storie, fatti, documenti, personaggi”, edito con “La Nuova Base”. Il volume che è uno spaccato di storia personale e del Friuli dal 1920 ai giorni nostri, affronta le complesse tematiche della resistenza Partigiana e della sua lunga  attività professionale anche a favore degli emigrati e nell’ambito del Fogolâr di Roma.

                                   

 |  ; ; Home  |  Storia  |  Cariche Sociali  |  Eventi  |  Ufficio Stampa  |  Ducato Vini  |  Links  |  Contatti
2008 © Fogolâr furlan. Roma  Tutti i diritti Riservati.
Powered by courtesy of Fondazione I.B.M Italia

 Ultimo aggiornamento: 17-06-14